venerdì 14 marzo 2008

E' morta Chiara Lubich fondatrice dei focolarini

ecco cosa scrive la Repubblica.it
oppure leggete qui

ROMA - E' morta Chiara Lubich, fondatrice del movimento cattolico dei Focolari. Ieri, in gravissime condizioni, era stata riportata nella sua abitazione a Rocca di Papa dal Policlinico Gemelli dove era stata ricoverata per una forte insufficienza respiratoria. Le sue condizioni si sono poi ulteriormente aggravate.

Nelle ultime ore, il movimento dei Focolari si era stretto intorno a lei ed aveva moltiplicato le iniziative di preghiera per la fondatrice. Anche ieri mattina la Lubich aveva voluto salutare personalmente quelli che con lei avevano dato inizio al movimento.

Nata a Trento il 22 gennaio del 1920, grande amica di papa Wojtyla, che era suo coetaneo, la Lubich ha impegnato il Movimento da lei fondato nel 1943 - i primi passi nel capoluogo trentino sotto i bombardamenti del secondo conflitto mondiale - nel dialogo ecumenico e interreligioso e nell'impegno per la pace. Oggi i Focolari contano circa sei milioni di aderenti in tutto il mondo.

martedì 22 gennaio 2008

Gita sulla neve

ciao a tutti!

sabato 2 febbraio si pensava di organizzare una gita sulla neve...
niente di faticoso!

ci portiamo via gli immancabili slittini, e SOLO per chi vuole le ciaspole per una camminata in compagnia (si trovano facilmente a noleggio qui a padova a una cifra modica! per questo mi rendo ovviamente disponibile)

la meta sarà decisa in base a quanti siamo e chi siamo e in base alla voglia che c'è ...

L'idea è di fare tutto in giornata, partire abbastanza presto (pranzo a sacco) e tornare ovviamente per cena magari coronando il tutto con una pizza insieme!

Aspetto proposte e adesioni!

Fate girare a chi potrebbe essere interessato?!?


CIAO!

Gio giolaz @inwind.it

Mariapoli finalmente


Ebbene si, dopo tanto attendere eccovi quello che stavate aspettando:
la Mariapoli. La nostra città di Maria.
Affrettatevi a inscriversi!



video

domenica 25 novembre 2007

Frammenti di Fraternità


Azioni GMU nel mondo.

video


Che cosa fanno i GMU italiani e non?
Ecco un bel mosaico di frammenti di fraternità da tutto il mondo.

Parola di Vita di Novembre

"Qual grande nazione ha leggi e norme giuste come è tutta questa legislazione…?" (Deut 4, 8)

Il cammino di quarant’anni nel deserto è stato, per il popolo di Israele, un tempo di prova e di grazia. Dio gli ha purificato il cuore e gli ha mostrato il suo immenso amore.

Ora che sta per entrare nella terra promessa, Mosè rievoca l’esperienza vissuta. In modo particolare ricorda il dono più grande che insieme hanno ricevuto, la legge di Dio, riassunta nei Dieci Comandamenti, e invita tutti a metterla in pratica.
Mentre espone gli insegnamenti di Dio, Mosè rimane incantato da come Egli si è fatto vicino al suo popolo, si è preso cura di lui, gli ha insegnato norme di vita tanto sapienti, ed esclama:

"Qual grande nazione ha leggi e norme giuste come è tutta questa legislazione…?"

Dio ha inscritto la sua legge nel cuore di ogni persona ed ha parlato a tutti i popoli in modi diversi e in tempi diversi. Tutti gli uomini possono gioire dell’amore che Lui ha mostrato verso ognuno di loro. Ma non sempre è facile cogliere il disegno di Dio sull’umanità. Per questo Dio ha scelto un piccolo popolo, quello di Israele, per svelare più chiaramente il suo piano. Infine ha mandato il Figlio suo, Gesù, che ha rivelato in pienezza il volto di Dio manifestandolo Amore e condensando la sua legge nell’unico comando dell’amore verso Dio e verso il prossimo.
La grandezza di un popolo e di ogni uomo si esprime nell’aderire alla legge di Dio con il proprio personale "sì".
Adesione che non è una sovrastruttura artificiale, né tanto meno un’alienazione; non è rassegnarsi ad una sorte più o meno buona, e neppure subire una fatalità, quasi si pensasse: così è stabilito, così deve essere, è inevitabile.
No, è quanto di meglio si possa pensare per l’uomo. È cooperare a far emergere il grande disegno che Dio ha su di lui e sull’umanità intera: fare di essa una sola famiglia, unita dall’amore, e portarla a vivere la sua stessa vita divina.

Anche noi possiamo allora esclamare, come Mosè:

"Qual grande nazione ha leggi e norme giuste come è tutta questa legislazione…?"

Come vivere, durante il mese, questa Parola di vita?
Andando al cuore della legge divina che Gesù ha sintetizzato nell’unico precetto dell’amore.
E se passiamo in rassegna i Dieci Comandamenti donatici da Dio nell’Antico Testamento, possiamo costatare che amando veramente Dio e il prossimo, li osserviamo tutti e alla perfezione.
Non è forse vero che chi ama Dio non può ammettere altri dèi nel suo cuore?
Che chi ama Dio dice il Suo nome con sacralità e non invano?
Che chi ama è felice di poter dedicare almeno un giorno alla settimana a Colui che più ama?
Non è forse vero che chi ama ogni prossimo non può non amare i propri genitori? Non è evidente che chi ama gli altri non si mette nelle condizioni di derubarli, né di ucciderli, né di approfittarsi di loro per i propri piaceri egoistici, né di testimoniare il falso contro di loro?
Non è forse vero ancora che il suo cuore è già pieno e soddisfatto e non sente certo il desiderio dei beni e delle creature degli altri?
È così: chi ama non commette peccato, osserva tutta la legge di Dio.
Ne ho avuto esperienza varie volte nei miei viaggi a contatto con popoli ed etnie diverse. Ricordo soprattutto la forte impressione che mi ha lasciato il popolo Bangwa a Fontem, in Camerun, quando nel 2000 ha accolto in modo nuovo l’invito ad amare.
Durante la giornata, di tanto in tanto, domandiamoci se le nostre azioni sono informate dall’amore. Se è così la nostra vita non sarà vana, ma un contributo al compimento del disegno di Dio sull’umanità.

Chiara Lubich

sabato 28 luglio 2007

Foto Comeet Camp

Ciao raga
Eccovi le primissime foto del Campo vero è proprio...

Ore 7.30 inizio



prima tenda della giornata


l'aiuto della protezione civile


il lavoro continua


ecco l'incredibile Flavio al lavoro



ed ecco il lavoro finito!!!



venerdì 27 luglio 2007

Conferenza stampa "Comeet"

Carissimi tutti,
come già saprete la conferenza stampa è andata benissimo!
Qualcuno ha subito parlato di 'premesse' per il famoso CITYFEST del 2009 così desiderato da Chiara e che ci coinvolgerà tutti!!
Mi sono segnata, come me le ricordavo, abbiate pazienza, alcune espressioni che mi hanno davvero colpito..da parte dei rappresentanti delle istituzioni (dopo che i gen avevano esposto il progetto) e così le trascrivo per dare a tutti l'idea almeno parziale...
dott. SINIGAGLIA vicesindaco
  • ...complimenti: se penso che siete venuti da me solo 6 mesi fa...e nel frattempo avete messo su tutto questo...!!!
  • è importante perchè e' una cosa fatta 'da giovani'
  • avete fatto una cosa molto importante, avete costruito una 'rete'
  • ho notato che, per definire quello che fate, usate molto spesso il verbo 'costruire' (costruire un mondo unito) mi piace questo vostro modo di parlare!
  • in quetso periodo in cui Padova è nominata soprattutto per fatti negativi COMEET è una bella notizia per la città
  • penso che non solo sarà una bella esperienza per ciscuno dei partecipanti ma per tutta la città!
  • verrò spesso a trovarvi perchè abito lì vicino!!
mons. Franco COSTA (rappresentava il Vescovo)
  • complimenti, sono proprio ammirato! Bellissimo anche il vostro spot di presentazione
  • da come vedo certamente siete capaci di realizzare quello che avete progettato
  • mi raccomando è importante 'dare notizia' che 'si sappia'
  • ammiro il vostro impegno locale e la vostra dimensione universale
dott.ssa LUCIANO assessorato sociale
  • bello questo fare 'dei giovani per i giovani' che si sostituisce al paternalismo degli adulti!
  • il capitale umano dei GXUMU è una ricchezza per la città
  • è bello il vostro contaminare il territorio con esperienze positive
  • è bello il vostro dare soprattutto 'tempo' (estivo!) quando tutti cercano di accaparrarsene
dott. Lion Centro Servizi Volontariato
  • è assolutamente importante questo rapporto 'tra' giovani
  • è bello il vostro usare le ferie per gli altri ed è bello che ciò sia valorizzato da una città come Padova: è un segno ..che Padova 'ha detto sì'
dott Gloria BETTINI banca etica (conoscete?)
è riuscita perfino ad accennare all'economia di comunione e iPOLO LIONELLO, come realtà di collaborazione tra BE e Mov Focolari!
...il tutto fatto non solo di parole ma di un bellissimo clima!
Ciao!

giovedì 26 luglio 2007

Come arrivare a Comeet

ma come si arriva a Comeet?
dov'è questo ormai famoso parco le brentelle???

Consigliamo vivamente di arrivare domenica a Padova con treno o altri mezzi pubblici.

- per chi viene in treno: prendere autobus n° 10 dalla stazione dei treni e scendere in via Chiesanuova alla fermata della chiesa, poco dopo la caserma. Caserma e chiesa sono sulla destra mentre il parco delle Brentelle è sulla sinistra.

- per le auto/pulmini: uscita dall'autostrada Padova ovest, tenersi sulla sinistra in direzione Padova; si entra così in tangenziale.
Proseguire diritti per alcuni km fino all'uscita per Vicenza (ss11). Su questa uscita trovate un cartello per il centro sportivo "Le Brentelle" (Attenzione! Non è molto evidente!!!)
Usciti dallo svincolo della tangenziale si è obbligati a proseguire per Vicenza, e da qui si è già in via Chiesanuova. Proseguire diritti per 800 m.
Sulla destra si vede il cimitero maggiore e poco dopo il supermercato Billa. Continuando per altri 400 m. circa si arriva ad un semaforo con a destra la caserma "Pierobon". Altri 300 m. circa e sulla sinistra trovate un edifico rosa (pizzeria giordano) che fa angolo con la strada del Parco.
Se vi trovate la Chiesa sulla destra...avete mancato il bersaglio di qualche decina di metri ;-) ... La stradina per il Parco è poco prima della Chiesa, sulla sinistra.

http://maps.google.it



NB

- eventuali problemi nel prenotare l'attività potrebbero essere dovuti al fatto che al momento dell'iscrizione a Comeet non sono stati forniti i dati richiesti in modo completo.
In questo caso ci si potrà comunque iscrivere domenica all'arrivo.

Ciaoz

martedì 24 luglio 2007

Comeet (Unità di crisi)

Qui sotto trovate un email troppo carina dei nostri amici friulinani...

mancano 4 giorni!!
----
Ola.
Scrivo due righe su alcune cose simpatiche che stanno succedendo da
queste parti...
"tutto iniziò quella sera che..." ho detto scherzando ad un amico
invitato ad un aperitivo da noi : "be, dato che non hai niente da fare
potresti ben trasferirti da me per un mese e lavorare ad una cosa che
sto organizzando a Padova...".
Fui sfacciato. Senonchè, nel pieno della sua incoscienza lui ha
risposto "va bene", imbarcandosi in un'impresa di cui non immaginava
neanche la portata. Si stava giusto pensando a come organizzare i
lavori manuali, e questo fatto ha dato via al concetto di "unità di
crisi" stile Farnesina. Un posto dotato di alta tecnologia tipo
pennelli, colori e forbici, dove chiunque possa arrivare e lavorare
uno, due, tre o più giorni trovando ospitalità, cibo (poco), lavoro
(molto), simpatia più allegria più fantasia più più più.
Lunedì scorso abbiamo cominciato e in queste due settimane una media
di quattro persone, con punte di otto-nove, sono state assieme per
colorare il fondoscena, pensare ai giochi, all'animazione. Adesso
stiamo realizzando dei video sempre per la serata finale e pensando a
come definire meglio alcune cose.
Inizialmente il comitato aveva deciso per una occupazione abusiva
della cantina del focolare, in base a non so quale diritto d'asilo. La
proposta è successivamente caduta quando la casetta si è fornita di
collegamento internet wi-fi, proiettori procurati con la scusa di
prove video ed invece utilizzati per cineforum privati nonché casse di
birra per allietare i lavoratori nella torrida calura friulana. A noi
le zanzare di Padova non potranno fare più niente.
A parte gli scherzi, è stata un'occasione per VIVERE insieme, che vuol
dire lavorare ma anche tante altre cose. Non ci siamo sfiancati, ma
anche nei tè, nelle pause, si è costruito qualcosa.
Soprattutto nei primi giorni ci si sfidava a chiamare tutti gli amici
possibili, ricordandosi a vicenda di avvertire quel ragazzo o mandare
un sms ad un altro. I telefoni ne hanno risentito, ma abbiamo
raccimolato più di qualche iscrizione in questo modo. Pochi giorni fa,
è arrivata dal focolare una letterina con un biglietto di
ringraziamenti per il lavoro che facevamo, molto semplice ma toccante.
Toccante quasi come il biglietto da cinquanta euri che l'accompagnava
"per le ricariche dei vostri cellulari"....

Se qualcuno passa per udine questa settimana, in via buia 22 l'UNITA'
di crisi aspetta a braccia aperte!!!

mandi mandi!

Comeet news (martedì 24)

Ciao tutti,
oggii è il grande giorno:
il mondo intero conoscerà COMEET!
Alle 11.45 è fissata la conferenza stampa in municipio a Padova!
Oltre a noi, ci sarà il Vicesindaco, il Centro Servizi Volontariato, la Diocesi di Padova e Banca Etica!
Forse non saremo le persone più adatte ad una situazione del genere...ma contiamo sulla vostra unità!
Marco, Paola e Marco di Treviso e Sofia di Padova hanno fatto un gran lavoro x preparare tutto il materiale x la conferenza stampa!
Giovanni Chiarot illustrerà manifesti e videoclip che hanno preparato a Treviso!
...ormai ci siamo!
Di seguito vi riporto alcuni collegamenti a siti che parlano di Comeet...